Calendario dell’Avvento Letterario #6 | Odd e il Gigante di Ghiaccio di Neil Gaiman

Un ragazzo qualunque, orfano e persino zoppo, può avere qualcosa da insegnare a degli dei? Può salvare Asgard dai Giganti di Ghiaccio? No, badate bene, questa non è la solita storia…

Odd…

“C’era un ragazzo chiamato Odd. Un nome bizzarro, adatto a una persona strana o solitaria, ma niente affatto inusuale per quei tempi e quei luoghi. Odd allora significava “punta di lama” ed era un nome fortunato.
In realtà, quel ragazzo era davvero bizzarro. O almeno, così la pensavano gli altri abitanti del villaggio. E se c’era una cosa che gli mancava, era proprio la fortuna…” tweet

Odd and the Frost Giant, illustrato da Chris Riddell
Odd and the frost Giants. Illustrazione di Adam Stower.

Come si fa se Odino, Thor e Loki sono stati ingannati dai Giganti di ghiaccio e sono costretti a vagare su Midgard (la Terra) nelle vesti di un aquila, un orso e una volpe? Loro, loro che sono degli dei si sono fatti prendere per il naso. Ovviamente, la colpa è tutta di Loki, che si è invaghito di una bellissima fanciulla…che poi tanto fanciulla non era. Ma come possiamo dargli torto? L’amore acceca tutti.

Fatto sta che ora sono lontani da Asgard, e nelle nuove vesti non possono usare i loro poteri. Bel problema davvero. Anche perché l’influenza dei Giganti di ghiaccio si è estesa fino alla Terra, e il mondo si sta avviando verso un inverno senza fine, fatto di solo gelido e spesso ghiaccio. Chi potrà mai correre in soccorso di questi dei? Odd, un ragazzo qualunque e che tutti gli altri vichinghi considerano strano. Strano perché ha perso padre, è rimasto zoppo…eppure continua a sorridere.

Nessuno sapeva che sentimenti provasse dentro di sé. Nessuno conosceva i suoi pensieri. E in un villaggio sulle rive di un fiordo, dove tutti sapevano gli affari di tutti, la cosa era inaccettabile. tweet

Ma in questo ragazzo c’è più di quanto si veda, una saggezza unica e rara. Odd osserva gli altri e ne comprende le debolezze e i tormenti, e questo gli permette di capire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Lui, un ragazzo qualunque comprende ciò che neppure gli dei hanno inteso. Così quando, giunto su Asgard, incontra il Gigante di Ghiaccio, sa come affrontare e risolvere la situazione.

…e la magia della vita.

Una favola raccontata come solo Neil Gaiman sa fare, e che va oltre la mera mitologia norrena. In Odd e il Gigante di ghiaccio si nasconde una lezione di vita.

Spesso facciamo delle cose solo perché gli altri si aspettano che la facciamo, ci sentiamo in dovere di portarle avanti per far contento chi ci sta vicino. Ma in questo non c’è felicità. Odd lo ha visto con suo padre, che ha abbandonato il suo mestiere per abbracciarne un altro perché gli altri si aspettavano che lo facesse. E lo rivede nel Gigante di Ghiaccio, che si sente in dovere di conquistare Asgard solo per onorare la memoria del fratello. Ma questo non è un desiderio suo, così dalla conquista non riesce a trarre né gioia né soddisfazione, Asgard è un inferno e la bella Freya un’orribile bisbetica. Ma si può prendere coscienza della verità e ritornare sui propri passi? Sì, si può, ed è quello che Odd spiega al Gigante. E quando, più tardi, l’aquila domanda come ha fatto a scacciare il Gigante, Odd risponde “Magia” e sorride pensando:

“Se per magia s’intende lasciare che le cose facciano quel che vogliono fare, o essere quel che vogliono essere…” tweet

Odd e il gigante di ghiaccio Neil Gaiman
Odd e il Gigante di Ghiaccio, di Neil Gaiman, Mondadori (10 marzo 2015). ISBN: 9788804649106, 104 p., 9€. Titolo originale: Odd and the frost Giants (3 marzo 2008)

0 comments on “Calendario dell’Avvento Letterario #6 | Odd e il Gigante di Ghiaccio di Neil GaimanAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.