In Cornovaglia con Ross Poldark

“Come la maggior parte delle famiglie, non siamo mai tutti felici nello stesso momento.”

Joshua Poldark morì nel marzo del 1783.” Così comincia Ross Poldark di Winston Graham.

Dopo aver seguito con molto interesse la serie TV della BBC, ero molto curiosa di leggere questo romanzo, primo di una serie che conta ben dodici libri. Non avete visto Poldark? Ecco qui un breve, ma, secondo me, efficace riassunto:

La Rivoluzione Americana si è appena conclusa, con la resa dell’esercito inglese nella battaglia di Yorktown (19 ottobre 1781). Mancano pochi mesi, prima che la pace provvisoria venga confermata, il 3 settembre 1783. Joshua Poldark, gravemente malato, spera di rivedere quel figlio scapestrato che ha incoraggiato lui a partire. Non ce la farà.

Quando Ross torna a casa, nell’autunno del 1783, è un uomo profondamente cambiato. C’è un’unica cosa che gli sta a cuore: la sua bella Elizabeth. Si sono innamorati quando lei aveva sedici anni e lui a stento venti. Nei sette anni che sono trascorsi, Ross non ha fatto altro che pensare a lei. Così, toccato il suolo natio, Trenwith House è il primo posto dove si reca, anche se non è del tutto sulla via di casa. Non si aspetta certo di interrompere un ricevimento, men che meno una festa di fidanzamento: Elizabeth, credendolo morto, sta per sposare il cugino Francis. Per Ross è un duro colpo.

ross poldark recensione

Col cuore spezzato, decide di dedicarsi a quelle miniere attorno a cui si sono concentrate le alterne fortune della famiglia Poldark e dalle quali dipende non solo la prosperità propria, ma anche quella dei circa trecento minatori (e delle loro famiglie) che vivono in baracche e case sparpagliate per tutto il distretto.

La Cornovaglia, così come il resto della Gran Bretagna, sta vivendo un momento di depressione crescente, per colpa della guerra; l’industria mineraria è crollata e molta gente, trovandosi senza lavoro, si è trasferita in distretti più fortunati. Ross osserva tutto e comincia a pensare a come ripartire.

I quattro anni che seguono, raccontano di questi sforzi. E man mano che le ferite della Cornovaglia guariscono, guariscono anche quelle di Ross, senza che lui se ne accorga.

ross poldark recensione

Più volte, ho visto definire Ross brutale. Leggendo il libro, non sono riuscita a capire perché. È brusco, certamente introverso, ma brutale non mi pare proprio. È un uomo pieno di difetti, di debolezze, sì, ma giusto. E anche di cuore. Altrimenti non si porterebbe a casa una ragazzina di 13 anni (Demelza) per strapparla ad un padre manesco e collerico. Non si preoccuperebbe delle condizioni della gente sulle sue terre, e men che meno di quelle dei suoi minatori. Lui sa che ci sono famiglie che non possono permettersi di comprare da mangiare, e allora si adopera affinché ricevano degli aiuti, quantomeno in natura, così che possano superare i mesi invernali senza cadere preda di epidemie. È un uomo disilluso, Ross, e ce lo dice Graham stesso:

“Il senso di solitudine e di distanza dagli altri che provava non era mai stato forte come quella mattina. Ross si chiese se ci fosse qualcosa di autentico nella vita, se tutti gli uomini fossero turbati come lo era lui dalla disillusione.” tweet

Winston Graham non avrà il dono di una prosa eccelsa, anzi, ma di certo sa caratterizzare i suoi personaggi. Non solo mi sono affezionata a Ross, a sua cugina Verity e a Demelza (splendida l’evoluzione del suo personaggio!!!), ma sono sicura di essermici affezionata perché così ha voluto Graham. È lui che decide chi ci piace e chi invece non sopportiamo. Vi pare dono da poco, per uno scrittore?ross poldark recensione

Così, anche se il libro riesce a tener desto l’entusiasmo a fasi altalenanti, i tre di cui sopra sanno come far dimenticare i momenti di noia e  le descrizioni, a volte, fin troppo minuziose. Una lettura piacevole e confortevole, da rinnovare. Tornerò presto a far visita ai Poldark. Non c’è dubbio.

ross poldark recensione
Ross Poldark di Winston Graham. Sonzogno (2016), pp. 431. ISBN: 978-88-454-2616-2, Prezzo: 18,50 euro. Titolo originale: Ross Poldark

0 comments on “In Cornovaglia con Ross PoldarkAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.