Avvento letterario: #9 e 10# I smell snow

Vi siete mai soffermati ad ascoltare il suono della neve che cade?

Sapete, qui sta nevicando. È la prima neve dell’anno. Ecco che Natale sembra improvvisamente più reale, più vicino.

Vi siete mai soffermati ad ascoltare il suono della neve che cade? Fatelo, è qualcosa di magico. Bastano pochi attimi, non vi prenderà molto tempo. Ascoltate e inspirate profondamente, non ve ne pentirete.

Così, poco fa, mentre guardavo il paesaggio già imbiancato, ho pensato di dedicare questo post del mio strampalato avvento letterario alle case letterarie sotto la neve. Chissà che non vi sia d’ispirazione per le vostre prossime letture.

Chawton House

case letterarie sotto la neve
Foto: Visit Britain

Chawton House apparteneva un tempo a Edward Austen Knight, il fratello di Jane Austen, adottato da dei ricchi parenti. Si trova nello Hampshire (UK). Non molto distante, si trova Chawton Cottage, che nel 1809 accolse Jane Austen, sua madre, sua sorella Cassandra e un’amica di famiglia. Finalmente le donne trovano un po’ di pace dopo il tanto girovagare dalla morte del reverendo Austen. Chatwton Cottage è oggi diventato casa-museo.

Brontë Parsonage

case letterarie sotto la neve
Foto: abphoto2017

Costruito nel 1778-1779, Haworth Parsonage divenne dimora dei Brontë nel 1820, quando Patrick Brontë vi si trasferì con la moglie Maria ed i sei figli. È qui che le sorelle Brontë diedero forma ai loro romanzi. Casa Brontë si trova nel villaggio di Haworth (West Yorkshire, Inghilterra) e, come casa Austen, è oggi un museo. Questa foto è di ieri:

Splendido anche il paesino di Haworth:

Foto: Let it be printed

Orchard House

Foto: anamariabell

Sotto la neve anche Orchard House (Concord, Massachusetts), la casa di Louisa May Alcott. Diventata anch’essa una casa museo, è qui che Louisa ha scritto ed ambientato Piccole Donne. Più guardo questa foto, più mi aspetto di veder uscire una delle sorelle March da un momento all’altro.

Cavendish Home (Green Gables)

Foto: Expedia

Il tetto verde non poteva proprio mancare. Qui a Cavendish House (Prince Edward Island, Canada), Lucy Maud Montgomery trascorse l’infanzia, accolta dai noi materni, dopo la morte della madre. Questo posto resterà nel cuore della scrittrice (come darle torto?), tanto che vi ambienterà il suo romanzo più famoso, Anna dai capelli rossi. Non so voi, ma io sono quasi sicura di vedere Marilla ad una delle finestre.

Hill Top

Foto: Beatrix Potter Patch

Dulcis in fundo, Hill Top Farm, la casa di Beatrix Potter! Situata a Near Sawrey, nel Lake District, la fattoria fu la prima delle tante acquistate da Beatrix grazie agli introiti dei suoi libri illustrati. Per tutta la vita, la scrittrice s’impegnò nella salvaguardia dei terreni del Lake District e, alla sua morte, lasciò tutte le sue proprietà al National Trust. Oggi, quei terreni fanno parte dell’area naturale protetta dal Lake District National Park. Quanta ammirazione per questa donna!

Per oggi è tutto. Buona neve e alla prossima! 🙂

2 comments on “Avvento letterario: #9 e 10# I smell snowAdd yours →

  1. Il mio cuore ha fatto un balzo, sto per commuovermi dalla bellezza! Aspettati un commento sotto ogni tuo avvento letterario, perché è un’idea geniale, ti ammiro molto per averla concepita, e ogni singolo post suscita un “Oh!” di meraviglia e di approvazione. Li leggo con curiosità, è come scoprire i cioccolatini dell’avvento. “Chissà che gusto avrà il prossimo, che forma si nasconderà sotto alla casellina…”
    A presto e buonanotte.

    1. 🙂 Grazie di nuovo <3
      Mi fa piacere sapere che c'è qualcuno a cui piacciono. A me sembrano tutte farneticazioni.
      Forse sarà stata una bella idea, ma, lavorando, è una faticaccia stare al passo con le caselline.
      Buona serata, un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*