Harry Potter e la camera dei segreti di J.K. Rowling

“La Camera dei Segreti è stata aperta.
Temete, nemici dell’Erede.”

È cominciato un nuovo anno ad Hogwarts, la scuola di magia e di stregoneria, ma si capisce fin da subito che non sarà un anno tranquillo. La Camera dei Segreti è stata aperta e un’oscura e spaventosa minaccia incombe sulla scuola.

Dov’è questa camera e che cosa vi si cela? Perché ad essere in pericolo sono i mezzosangue? E chi è l’erede di Salazar Serpeverde? Uno dopo l’altro, i compagni di Harry vengono colpiti da un tremendo incantesimo. Il Ministero della Magia apre un’inchiesta. La situazione è grave: la scuola rischia di essere chiusa.

harry potter e la camera dei segreti recensione libro

Harry, con l’aiuto di Ron ed Hermione, indaga sulla faccenda. Possibile che sia proprio lui l’erede di Serpeverde? In fondo il Cappello Parlante, aveva pensato alla casa di Serpeverde, prima di assegnarlo a quella di Grifondoro! E perché Dobby, l’elfo domestico, durante l’estate, si è presentato a casa dei Dursley per avvisarlo di un complotto «per far succedere le cose più terribili ad Hogwarts», chiedendogli di restare lontano dalla scuola e giungendo persino ad impedirgli di prendere il treno per Hogwarts? Perché?

Tra nuove pozioni ed incantesimi, insegnanti bizzarri e un misterioso diario, animali mostruosi e colpi di scena, Hogwarts si tinge di giallo e si avvolge di ombre.

harry potter e la camera dei segreti recensione libro

Grazie allo stile semplice e scorrevole della Rowling, è una grande emozione tornare nel vecchio castello di Hogwarts, coi suoi passaggi segreti e i suoi fantasmi, la posta consegnata via gufo, i banchetti nella Sala Grande, le partite di Quidditch e così via.

La trama di questo secondo capitolo della saga è ben delineata, la tensione narrativa è ottima, i personaggi trovano maggiore spessore, le rivelazioni dal passato contribuiscono a rafforzare il legame col lettore, e non mancano le risate. Non ci si può non affezionare, una volta di più, alla scuola, ai suoi occupanti (cattivi compresi) e alla storia: si è parte di Hogwarts e ci si sente a casa, e si torna anche un po’ bambini.

Il vero merito della Rowling, credo sia quello d’esser riuscita a creare una replica fantastica della nostra società moderna, con tutte le sue problematiche. Differenze sociali, razzismo, bullismo, rapporti genitore-figlio complicati: non manca niente. La vita è piena di ingiustizie e dolori. Sta a noi decidere da che parte stare, cosa fare, e come affrontare e superare ogni accadimento. O come dice Silente:

Sono le scelte che facciamo, Harry, che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità.

Chapeau.

harry potter e la camera dei segreti recensione libro
Harry Potter e la Camera dei Segreti di J.k. Rowling
Salani, 2002
ISBN: 9788877827033, pp. 307
Titolo originale: Harry Potter and The Chamber of Secrets

0 comments on “Harry Potter e la camera dei segreti di J.K. RowlingAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.