5 libri che vorrei leggere questo inverno

Come vi dicevo qualche giorno fa, non mi sono posta particolari obiettivi libreschi per questo nuovo anno. Al momento preferisco defaticare e fare chiarezza su tante cose. Tuttavia, ci sono alcuni libri che vorrei leggere prima della fine dell’inverno.

1# Isaac Asimov – Fondazione. Ciclo completo

In realtà non so leggerò tutto il ciclo completo subito, perché sono sette volumi. Ma, da qui a marzo, vorrei leggere i primi due libri. Ho già iniziato il primo, Preludio alla fondazione, è mi sta piacendo un sacco. Erano almeno dieci anni che non leggevo un romanzo di Asimov e ne avevo dimenticata la bellezza. Il Ciclo della Fondazione, poi, è considerato il più celebre ciclo narrativo della fantascienza moderna: un must, insomma!
Preludio alla fondazione è ambientato nel 12020 dell’Era galattica. Il matematico Hari Seldon, originario di Helicon, giunge sul pianeta Trantor per presentare le teorie sperimentali di una nuova scienza in grado di prevedere il futuro: la psicostoria. L’ipotesi avanzata dallo scienziato accende subito l’interesse dell’imperatore e dei potenti personaggi che gravitano intorno a lui… Ho già stuzzicato la vostra curiosità? Spero proprio di sì.

2# Sally Bedell Smith – Elizabeth The Queen. La Vita di una regina

libri che vorrei leggere

Che piaccia oppure no, la regina Elisabetta rimane una delle figure più influenti del suo tempo. Una Highlander sopravvissuta a papi, capi di stato, primi ministri, Elvis, cataclismi, extraterrestri e tanto altro. È salita al trono a venticinque anni, ha assistito agli eventi che hanno plasmato la storia del XX e del XXI secolo, avrebbe potuto chiudere nella torre di Londra metà dei suoi congiunti e fatto tagliare la testa all’altra metà eppure non l’ha fatto. È epica e ineguagliabile. Una di famiglia, ormai. Quando vedo le sue foto a cavallo, alla veneranda età di 94, non posso che pensare che il suo femore non deve essere come quello in dotazione a noi poveri plebei.
Dopo l’inaspettatamente piacevole Elisabetta II: ritratto di regina di Paola Calvetti (che vi consiglio!), così, vorrei leggere un’altra sua biografia. Se lo merita, The Queen.

3# James Kakalios – La fisica dei supereroi

libri che vorrei leggere

Che io abbia un debole per la fisica credo che ormai l’abbiate capito. Questo libro mi incuriosisce già da un po’. Voi sapete quanta forza serve a Superman per raggiungere con un solo balzo il tetto di un grattacielo? E come fa Tempesta degli X-Men a controllare gli agenti atmosferici? E quanti cheeseburger dovrebbe mangiare Flash per correre a velocità supersonica?
Ecco, visto che perché voglio leggere questo libro?
A quanto pare Kakalios con la teoria elettromagnetica riesce a spiegare persino come fa il Professor X a leggere nella mente degli altri!
Sono troppo curiosa. Voi no? In più sembra che questo saggio sia molto divertente oltre che istruttivo, e c’è bisogno di letture divertenti in questo periodo.

4# Jill Hornby – Miss Austen

libri che vorrei leggere

È tanto che non leggo un libro che abbia a che fare con la cara zia Jane. Da brava janeite dopo un po’ vado in crisi di astinenza. Questa dovrebbe essere una biografia romanzata delle sorelle Austen basata sulla corrispondenza privata tra le due. Nei mesi scorsi se ne è parlato tanto e, finalmente, è quasi arrivato il mio turno su MLOL!!

5# Laurent Gournelle – La felicità viene sempre in incognito

Questo romanzo me l’ha caldamente consigliato un’amica. Dice che mi sarà rivelatorio. Non ho capito se avrò un’epifania, un’apparizione mistica sulla via di damasco o se mi si aprirà il terzo occhio, ma, a quanto pare, la mia vita non sarà più la stessa una volta che l’avrò letto. Boh, vediamo!
A me basterebbe un abbraccio da chi dico io per sentirmi felice.
Vi riporto la trama così come è, perché di più non so: “È una tiepida sera d’estate a Parigi e il cielo risplende di stelle. Ma questo non basta a scaldare il cuore di Alan. A ventiquattro anni, non ne può più di un’esistenza che assomiglia troppo da vicino a un’unica, infinita serie di delusioni: un lavoro frustrante, un padre sempre assente, il grande amore volato via da un giorno all’altro. È così che, in cima alla Tour Eiffel, Alan ha preso la sua decisione: vuole farla finita. In quel momento, però, qualcuno lo chiama. Uno sconosciuto. “Ascoltami, e farò di te un uomo felice.” Poche parole, eppure bastano per spalancargli le porte di una nuova vita, una seconda possibilità…

Questi i 5 libri che vorrei leggere questo inverno. È un tantino ambizioso, vero? Come al solito, c’è un po’ di tutto. Voi ne avete letto qualcuno? Come vi è sembrato? Quali libri avete in mente di leggere nei prossimi mesi? Raccontatemi un po’!

Un abbraccio e alla prossima!

2 comments on “5 libri che vorrei leggere questo invernoAdd yours →

  1. Incredibilmente, alla mia veneranda età, ho iniziato a leggere Sherlock Holmes (dopo aver visto tutte le trasposizioni cinematografiche e televisive possibili…anche il cartone animato eheh) e mi chiedo sempre perchè non l’abbia fatto prima!!!!!! Bellissimo!

    1. Io adoro Sherlock Holmes!!!! Bellissimo!!!
      E credo che quest’anno rileggerò qualcosa, perché mi manca un po’.

      A novembre ho visto anche Enola Holmes su Netflix – nulla a che vedere, però è stato simpatico. Ho preso il primo libro della serie (in inglese), dovrebbe arrivarmi a giorni! Vediamo com’è!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.